revarch

Forum Replies Created

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 86 totali)
  • Posts
    revarch
    Partecipante

    …ciao Mariangela…. farò di tutto per esserci…

    Un abbraccio.

    Ciao

    Renato

    revarch
    Partecipante

    A Capo Verde tutti (o quasi) i prodotti importati vengono assoggettati ad pagamento di una pesante tassa doganale che inevitabilmente si ricade sul prezzo finale.

    A titolo di esempio cito proprio il caso delle magliette che per quanto economiche nella lavorazione costano almeno 2/3 volte più care che da noi. La maglieria sconta infatti una tassa sull’import pari al 120% (centoventipercento!) del prezzo di fatturazione. Il trasporto utilizzato è quasi sempre quello aereo e in questo caso costa la bellezza di 8,65 euro al chilogrammo. In sintesi una maglietta venduta a 3.200 escudo comporta per chi la vende lo stesso guadagno (o quasi)del commerciante che effettua la stessa operazione in Italia.

    L’importazione di un’automobile prevede una tassa sull’import che varia da un minimo del 65% ad un max del 110% delle quotazioni di mercato (prendono a riferimento Quattroruote). Il tutto oltre al costo del trasporto che può arrivare anche a 1.500/2000 euro.

    Anche tutti gli altri prodotti vengono assoggettati ad una esosa tassazione doganale. Un altro esempio. Un frigorifero costa almeno 550/600 euro (60% di tassa d’importazione). I divani letto sono carissimi perchè la tassa grava per una percentuale che varia tra il 60 – 80%. I prodotti di elettronica scontano percentali analoghe e così via….

    Solo da pochi Paesi si possono importare prodotti a prezzi meno esagerati. Uno su tutti è la Cina. Grazie ai buoni rapporti fra i due Paesi i prodotti provenienti dall’oriente scontano un balzello assai ridotto. Proprio per questo negli ultimi tempi sono proliferati numerosi negozi gestiti da cinesi con prezzi decisamente più accessibili degli altri…

    Da gennaio tutti sperano che le cose possano cambiare. Dal primo giorno del prossimo anno entrerà in vigore il regime dell’IVA e con ogni probabilità i dazi dogani dovrebbero diminure anche se al momento non vi è alcuna certezza. A detta degli informati non lo sa neppure lo stesso Ministero delle Finanze. Secondo alcuni esperti l’IVA rimpiazzerà in toto il “dazio”, mentre secondo altri quest’ultimo verrà diminuito della stessa percentuale prevista per la nuova imposta….

    Una cosa è certa. Anche se è scontato che il Paese, viste le scarse risorse naturali e la quasi assenza di qualsiasi seria atività produttiva, non potrà mai rinunciare a qualche balzello sulle importazioni, questi livelli di imposta rappresentano un freno a mano tirato all’emancipazione stessa di questo bellissimo arcipelago….
    Un primo passo in avanti dovrebbe compiersi prosimamente con la privatizzazione (tanto agognata da tutto il “sistema turismo”)della compagnia aerea TACV. Visto che può vantare una sorta di monopolio non solo sui trasporti interni ma anche su quelli provenienti dall’estero (ha diritto ad un pesante balzello su ogni volo di altre compagnie che atterranno a Cabo!), qualora la novità dovesse concretizzarsi c’è chi si spinge a ipotizzare che i voli potranno costare anche il 40% in meno di quanto costano oggi…

    Buona fortuna a tutti.

    Renati

    revarch
    Partecipante

    …quando si compera un volo o un pacchetto “visto compreso” per Cabo l’agenzia comunica/trasmette a destinazione, tramite l’ambasciata, l’elenco dei nominativi per i quali è stata chiesta l’autorizzazione all’ingresso nel paese…. quando sbarcherai alla “guardiola” della dogana ti chiederanno il passaporto e controlleranno che il tuo nominativo sia stato inserito in questa lista….. se sei nell’elenco “ringrazi, saluti e passi oltre…”.

    In sintesi, se ti è stato detto che il tuo biglietto/pacchetto è comprensivo di visto, non ti preoccupare…. all’arrivo non dovrai pagare nulla …

    Buon viaggio!

    Renato

    revarch
    Partecipante

    citazione:


    ….ciao Mariangela… hai perfettamente ragione, il visto lo si può fare all’arrivo a Sal in una piccola (un pò maleodorante) postazione di polizia subito dopo il posto di controllo dei passaporti. Servono 25 dollari a persona….
    Ciao

    Renato


    revarch
    Partecipante

    ….ciao Mariangela… ha perfettamente ragione, il visto lo si può fare all’arrivo a Sal in una piccola (un pò maleodorante) postazione di polizia subito dopo il posto di controllo dei passaporti. Servono 25 dollari a persona….
    Ciao

    Renato

    • in reply to: ODJO D`AGUA
    revarch
    Partecipante

    ….ti indico di seguito io telefono dell’Hotel…. per i costi puoi chiedere a Mariangela ma stai tranquillo che sono decisamente inferiori a quelli dei villaggi…

    Hotel Odjo D’agua
    Santa Maria – Ilha do Sal – Rep Cabo Verde
    tel.(+00238) 42 14 00 – 42 14 07 – 42 14 14

    Buon viaggio

    Renato

    • in reply to: ODJO D`AGUA
    revarch
    Partecipante

    ….ti indico di seguito io telefono dell’Hotel…. per i costi puoi chiedere a Mariangela ma stai tranquillo che sono decisamente inferiori a quelli dei villaggi…

    Hotel Odjo D’agua
    Santa Maria – Ilha do Sal – Rep Cabo Verde
    tel.(+00238) 42 14 00 – 42 14 07 – 42 14 14

    Buon viaggio

    Renato

    revarch
    Partecipante

    …il Tubarao si trova a Santa Maria all’ingresso del paese (proveniendo da Espargos) e nei pressi del ristorante cinese Macao…

    revarch
    Partecipante

    …per noleggiare l’auto probabilmente il posto più economico in assoluto è quello vicino al Tubarao e si dovrebbe chiamare HI-FA CAR, noleggiano piccole Suzuki a 40/45 euro al giorno….. un altro posto dove l’auto si noleggia a prezzi ragionevoli (stessi prezzi9 è l’hotel Albatros….. da evitare sempre e in ogni caso Herz ed Avis. Sono CARISSIMI…

    Renato

    • in reply to: CASA MARELA
    revarch
    Partecipante

    …Casamarela dispone di due monolocali. Uno situato direttamente sopra l’omonimo ristorante, l’altro, al piano terra, si trova a fianco dello stesso.

    Il monolocale più accogliente è quello che sopra il ristorante. Si configura con un ampia stanza dotata di divano letto e letto soppalcato (struttura in mobile). Dispone di un angolo cottura separato e di una zona pranzo nonchè del bagno. L’ambiente è semplice ma molto accogliente.

    Il monolocale posto al piano terra è molto più piccolo ma comunque accogliente.

    Roberto ed Anna, originari di Varazze, sono i gestori del ristorante e i proprietari dei due monolocali. Il locale, forse, è poco conosciuto perchè si trova in una zona affatto frequantata, ma chi lo conosce continua a frequantarlo……

    ciao

    Renato

    • in reply to: CASA MARELA
    revarch
    Partecipante

    …Casamarela dispone di due monolocali. Uno situato direttamente sopra l’omonimo ristorante, l’altro, al piano terra, si trova a fianco dello stesso.

    Il monolocale più accogliente è quello che sopra il ristorante. Si configura con un ampia stanza dotata di divano letto e letto soppalcato (struttura in mobile). Dispone di un angolo cottura separato e di una zona pranzo nonchè del bagno. L’ambiente è semplice ma molto accogliente.

    Il monolocale posto al piano terra è molto più piccolo ma comunque accogliente.

    Roberto ed Anna, originari di Varazze, sono i gestori del ristorante e i proprietari dei due monolocali. Il locale, forse, è poco conosciuto perchè si trova in una zona affatto frequantata, ma chi lo conosce continua a frequantarlo……

    ciao

    Renato

    revarch
    Partecipante

    …forse è giunto il momento di “metterci in fila” ed organizzarci per Cabo.

    La cosa migliore sarebbe lasciare su queste pagine un recapito del cellulare per poterci contattare quando saremo sul posto….. se ci troveremo a formare un gruppetto interessate si potrà pensare come organizzare la serata di fine anno….

    – Renato – Santa Maria dal 21 dicembre al 4 gennaio cell. 338-6081707;

    revarch
    Partecipante

    …anche se gli alberghi fossero tutti occupati, per chi ha un bricciolo di spirito di adattamento, da dormire si trova sempre…. presso le famiglie del centro di Santa Maria…. c o r a g g i o cercate i voli…

    ciao

    Renato

    revarch
    Partecipante

    …l’Hotel Albatros nel passato si chiamava Aeroflot perchè è stato costruito dai Sovietici che inizialmente lo usarono per ospitare gli equipaggi della loro flotta aerea quando erano in essere parecchi voli a Capo Verde (se non erro oggi non ci sono voli provenienti dalla ex Unione Sovietica).

    La struttura, non più recentissima, si trova nella parte più a sud est del paese di Santa Maria di fronte una spiaggia bellissima e quasi mai (poco) frequentata. L’albergo nel recente passato ha passato una gravissima crisi di “sopravvivenza” e sembrava che (a ottobre u.s.) stesse per chiudere i battenti. A santa Maria si dice che quando è pieno l’Albatros l’isola “non ha più un posto letto”…..

    Non ti preoccupare… questo non significa che la struttura non è bella ma che l’Albatros è l’ultima struttura alberghiera ad esere proposta dai tour operator…

    Renato

    revarch
    Partecipante

    …. spero che per Natale o Capodanno ci saranno altri che si vorranno aggregare a noi per organizzare qualche cosa di speciale!!!!!!!!!

    Ciao

    Renato

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 86 totali)