Se vi interessa io vivo a Cabo Verde…………

Home Forum Vivere/Lavorare a Capo Verde Se vi interessa io vivo a Cabo Verde…………

Questo argomento contiene 98 risposte, ha 0 partecipanti, ed è stato aggiornato da  martacv83 10 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 99 totali)
  • Posts
    martacv83
    Partecipante

    Ciao a tutti!

    Il mio nome é Marta e vivo ormai a Cabo Verde da 2 anni e mezzo….
    Sono arrivata a Sal il 2 giugno del 2004 e facevo la hostess nel centro nautico del villaggio Bravo club “Vila do Farol”..ed é inutile dirvi che l’amore ci fu a prima vista con il posto e con il mio attuale ragazzo ,( Caboverdiano )…
    decisi di fermarmi…
    mi trovai un lavoretto la sera, in un locale che adesso non c’é piu, si chiamava SHARK ZONE , per la modica cifra di 300 euro al mese…
    ed incominciai la mia avventura…
    Incominciai a impegnarmi nella comprensione e nell’esercizio del Criolo, per cercare di integrarmi nella maniera migliore possibile e sopratutto per riuscuire a capire anche che cosa mi succedeva intorno, é vero che i ragazzi a S.Maria parlano tutti Italiano , ma é anche vero che se non si vogliono far capire, parlano in Criolo…ed ai tempi era una cosa che non potevo soppotrare………io dovevo capire!
    Con il passare dei mesi mi integravo sempre di piu, riuscivo a capire di piu e facevo sempre piu conoscenze con i locals e anche con gli italiani/europei che vivono li( che vi assicuro sono tantissimi!)…
    Ovviamente conoscendo piu gente, avevo piu proposte di lavoro….
    quindi dal lavoretto al locale di sera , passai al fare la commessa ( sempre per 300 euro ma solo per 4 h al giorno), alla responsabile di un negozio per circa 500 euro al mese e poi finalmente dopo circa 1 anno trovai “IL LAVORO”……..
    Una mia carissima amica , assistente in Caboverde time mi ha proposto al suo capo per fare la guida turistica delle saline…..
    Insomma dovevo portare i clienti alle saline,spiegargli i benefici del sale… applicargli i fanghi, fargli gli scrub al sale, gli facevo fare il bagno nelle acque salate ETC..
    Senza alcun dubbio é stato l’impiego migliore…….
    guadagnavo a percentuale e l’ambiente lavorativo era fantastico….
    Nel frattempo la mia integrazione progrediva fino ad arrivare al suo punto massimo…PREMESSA: io gia da quasi 1 anno mi ero applicata nel Kitesurf…il mio ragazzo é un surfista PRO ed é istruttore di Kite
    …mi ha insegnato tutto…
    ma dopo un po mi é sembrato uno sport un po fine a se stesso..e anche piuttosto sbatty paura …e porta mille attrezzature ( oltretutto costose): il kite, il boma, la tavola, il trapezio..e poi gonfia, monta i cavi etc…insomma per andare a fare un “giretto ” in acqua ci mettevo mezza giornata……BASTA!
    Incominciai ad andarmene in spiaggia non piu davanti agli hotel( Djadasal, Crioula, bravo etc…) ma davanti a S. Maria dove c’é il pontile…..e li trovai la mia integrazione massima!
    Tutti i ragazzi e le ragazze di s.Maria se ne stanno li nei loro tempo libero…e quando ci sono le onde ci sono mille persone in acqua a surfare…………bianchi e neri, caboverdiani ed europei, uomini e donne, ragazzi e ragazze ed anche i bimbi!!!!
    Incominciai a guardare il surf con occhi diversi, mi attraeva di brutto fino a quando, un giorno decisi di provare…
    e da li me ne innamorai all’ISTANTE!
    Non mi dovevo piu portare dietro la casa per andare in acqua (vedi Kite), era un attimo…solo io e la tavola…..
    in piu come prof il mio ragazzo ( ma neanche piu di tanto perché cmq lui lavorava e non aveva sempre tempo)e tutti i ragazzi di S.Maria!!!
    E da li é partita l’amicizia con il gruppo di surfisti lolcals….e con il gruppo ( nettamente piu ristretto) di surfisti Italiani e non….
    il classico esempio di sport = aggregazione sociale
    Da quel tempo é passato piu di 1 anno ed io sono ancora felicemente fidanzata con lo stesso ragazzo, viviamo insieme e continuo a praticare il surf che alla fine é stato il mio strumento di integrazione massima!
    Ma purtroppo non lavoro piu alle saline!!!!!!!!!!!!!!!!!
    In tutta questa , magari, noiosissima storia ho omesso un piccolo particolare non trascurabile:
    sono una studentessa universitaria e mi manca qualche esame per finire……..io ho sempre tenuto l’inverno per frequentare e l’estate per andare a lavorare nei villaggi…..soltanto che Cabo Verde mi ha risucchiato e alla fine dall’anno sabbatico che mi volevo prendere me ne sono presi 2 e mezzo!!!!!!!!
    Con un grandissimo slancio di coraggio decisi nel settembre di quest’anno di ritornare in Italia x finire quei 4 esami e x fare la tesi…………………………………………
    quindi dai 2 anni e mezzo passati al sole, al caldo, in ciabatte SEMPRE e a parlare Criolo …mi sono ritrovata a casa a Milano! e questo veramente non posso commentarvelo…………..
    anche se é per poco cmq la botta é stata forte!
    Io vado a Cabo Verde una volta ogni max 2 mesi…ed il mio ragazzo mi viene a trovare a Natale…………………………………..
    Quindi in questo momento vi sto scrivendo da Milano, ma fra neanche un mese vi scriverò da S.Maria…………….
    ho deciso di inscrivermi al forum perchè ho letto che gli italiani del posto non scrivono mai, e che potremmo fare qualche sforzo in piu……
    vi assicuro che noi italiani a Cabo a volte lo leggiamo il forum ma la verita é che siamo un po pigri …….
    dovete sapere che la vita a S.Maria é un po come una telefilm ( i caboverdiani direbbero NOVELA)….ogni giorno succede sempre qualcosa!!!
    Per info se volete d’ora in poi avrete una local
    .E’ stato un piacere..
    Marta

    colombo marta

    gingerina
    Partecipante

    Cara Marta,
    sei molto piu’ giovane di me ma molto coraggiosa..lasciare Milano non sara’ stato facile (io ci lavoro) ma laciare la famiglia, gli amici e l’Italia e’ ben altra cosa..
    Sono stata a Cabo Verde l’anno scorso in viaggio di nozze, eravamo al Djasal. Pensa che quando abbiamo prenotato ci han detto che piu’ di una settimana ci saremmo annoiati e altri che ci sono stati che dopo il Kenia era il posto piu’ brutto che avevano trovato..
    Io era quattro anni che tra studio e lavoro e tanto altro tiravo la corda e non facevo vacanze.. avevo talmente voglia di vedere il mare che non sono riusciti a convincermi e siamo partiti.
    Direi che e’ stato amore a prima vista… i colori del mare incantano, il sole, la gente, la musica e l’assoluta diversita’ di vita.
    Non piu’ luci al neon e odore di moquette ne’ necessita’ di mostrare che siamo sempre dei superman. Io lavoro in un call center e ho una laurea in economia e un master… l’aria che si respira lo si puo’ immaginare..
    A Capo Verde c’e’ un altro mondo… la bellezza di qualcosa non ancora corrotto..dove ancora la gente ha voglia di parlare col vicino…
    Certo non saranno tutte rose e fiori, c’e’ il rovescio della medaglia pero’…
    A Pasqua vogliamo andare a Boa Vista e poi in futuro vedere tutte le altre isole. Purtroppo mio marito ha difficolta’ a lasciare anche se per poco il suo lavoro, e’ medico sulle ambulanze del 118 e gli avevano anche chiesto se voleva farlo nei villaggi di Sal…chissa’…

    martacv83
    Partecipante

    Ciao Gingerina, piacere di conoscerti!
    Grande che vuoi andare a Boavista!
    Sicuramente ti lascierà senza fiato!
    Alla sera a Sal Rei ,( l’equivalente di S.Maria a Boavista ), soprattutto tra giugno e novembre (i mesi meno ventosi) c’é una cifra di gente in piazza seduta sulle panchine, sui gradini, i bimbi che giocano in mezzo alla strada…anche li i ragazzi fanno un sacco di surf ( e sono tutti amici del mio fidanzato)
    Il divertimento a Boavista non sta tanto nell’andare in discoteca o nei locali…ma nel trovare sempre una scusa x stare insieme….
    tipo verso il tramonto alcuni prendono una catamarano tipo Hobbie cat ( sono quelli piccolini) e vanno a pescare, altri vanno a fare la spesa : riso, bevande etc.. e altri si occupano della griglia
    magari uno porta la chitarra e gia il clima si crea! FANTASTIKO!
    le persone sono molto gentili e cordiali…ed i ragazzi ovviamente sono supersimpatici !
    Li, anche se credo ancora x poco, si respira ancora l’aria della VERA Cabo Verde…perché Sal purtroppo ,anche se l’adoro, possiede dei lati oscuri che il turismo e la politica non hanno fatto altro che incrementare…
    ma a Boavista non é cosi!
    Comunque se se tuo marito un domani volesse pensarci bene esistono a S.Maria ben 2 cliniche private sempre in cerca di dottori e Direttori d’hotel che si farebbero in 4 x avere fisso un dottore in ambulatorio! (vedi Djadsal)
    Io ho un amico dottore a Sal, lui lavora nella clinica privata di Murdeira e prima era doc fisso al Djadsal
    aveva vitto e alloggio in una camera ospiti, non staff ..visto etc etc…lavorerebbe solo alla sera perché al mattino copre l’orario ambulatoriale un’infermiera caboverdiana…
    oppure stesso trattamento x lavorare al Bravo club “Vila do Farol”
    però li tutto il giorno…
    C’é una richiesta molto importante di dottori europei , perché come potrai immaginare la sanità lascia un pochino desiderare ……
    e tu con la laurea che ti ritrovi al posto di lavorare in un call center potresti occuparti del lato amministrativo di un hotel
    o potresti essere una capo reception….
    Un esempio la caporeception del Vila do Farol é in cinta ed é la moglie del direttore…….ovviamente nonn potrà piu lavorare x un bel po…………………………………………………..
    chi ti dice che é troppo tardi????
    CORAGGIO!!!!!
    Le case costano ancora cifre accessibili a tutti….
    io ho un grande amico che vende a partire da 46 mila euro………….

    colombo marta

    cicci1983
    Partecipante

    mamma mia che forza hai avuto a lasciare tutto..mi sarebbe piaciuto fare l’animatrice,tre anni fa ero sul punto di partire..adesso stò per andare a convivere..magari ci saranno altre occasioni,chissà!

    antonietta
    Partecipante

    Ma ciaoooooo … MARTAAAAAAAAA … surfista !!!
    Indovina ?? Un altra surfista rimpatriata 🙁
    Come stai tesorina ?
    Io stò da dio,anche se il surf mi manca come l aria,mi consolerò con lo snow,sempre se arriva la neve !!
    Zeca è qui a roma da due settimane e gli piace molto,certo si annoia un pò,ancora non lavora . Piano piano …
    Tesò,ma che mi dici di bello ? Proprio ieri ho visto una foto di Mitu,su un sito di surf,poi te la mando sulla mail .
    Fatti sentire un forte abbraccio da un altra surfista innamorata ..

    Bacio ,Antonietta 🙂

    martacv83
    Partecipante
    Quote:
    Ma ciaoooooo … MARTAAAAAAAAA … surfista !!!
    Indovina ?? Un altra surfista rimpatriata 🙁
    Come stai tesorina ?
    Io stò da dio,anche se il surf mi manca come l aria,mi consolerò con lo snow,sempre se arriva la neve !!
    Zeca è qui a roma da due settimane e gli piace molto,certo si annoia un pò,ancora non lavora . Piano piano …
    Tesò,ma che mi dici di bello ? Proprio ieri ho visto una foto di Mitu,su un sito di surf,poi te la mando sulla mail .
    Fatti sentire un forte abbraccio da un altra surfista innamorata ..

    Bacio ,Antonietta 🙂

    Manera Anto! Tut dret?tut cool? tut fixe?
    Come stai?????
    Io cosi cosi…..il ritorno a Milano é stato traumatico……..
    il ritorno sui libri non ne parliamo……………………..
    la mia S.Maria mi manca un sacco, il mio mare e la mia tavola…e bhe, chiaro, anche Mitu………………………
    viene su a Natale, dovrebbe arrivare x il 21……non vedo l’ora…..
    io sono ritornata a ottobre…sono andata giu 2 sett a novembre…e a verso la fine di gennaio, starò giu un mese e qualche giorno…..
    Zeca allora si annoia perche ancora non ha trovato lavoro…bhe é normale…ci vuole pazienza………………….
    l’importante é che si stia ambientando………..
    Speriamo che venga giu un po di neve nei prossimi gg, cosi Mitu quando viene su, la puo vedere un’altra volta…………
    a lui piace tanto…………..
    Comunque avevo gia letto alcuni dei tuoi msg sul forum…..
    solo che non avevo molta voglia di scrivere….
    mentre in questi gg ho l’ispirazione………
    e ho deciso di buttarmi anch’io in mezzo a questo forum….
    Teniamoci in contatto….ora hai la mia mail……
    ed io la tua……
    se vuoi scrivermi ogni tanto…
    un bejo minina
    no ta oié!

    colombo marta

    viaggiatore30
    Partecipante

    citazione:


    Ciao a tutti!

    Il mio nome é Marta e vivo ormai a Cabo Verde da 2 anni e mezzo….
    Sono arrivata a Sal il 2 giugno del 2004 e facevo la hostess nel centro nautico del villaggio Bravo club “Vila do Farol”..ed é inutile dirvi che l’amore ci fu a prima vista con il posto e con il mio attuale ragazzo ,( Caboverdiano )…
    decisi di fermarmi…
    mi trovai un lavoretto la sera, in un locale che adesso non c’é piu, si chiamava SHARK ZONE , per la modica cifra di 300 euro al mese…
    ed incominciai la mia avventura…
    Incominciai a impegnarmi nella comprensione e nell’esercizio del Criolo, per cercare di integrarmi nella maniera migliore possibile e sopratutto per riuscuire a capire anche che cosa mi succedeva intorno, é vero che i ragazzi a S.Maria parlano tutti Italiano , ma é anche vero che se non si vogliono far capire, parlano in Criolo…ed ai tempi era una cosa che non potevo soppotrare………io dovevo capire!
    Con il passare dei mesi mi integravo sempre di piu, riuscivo a capire di piu e facevo sempre piu conoscenze con i locals e anche con gli italiani/europei che vivono li( che vi assicuro sono tantissimi!)…
    Ovviamente conoscendo piu gente, avevo piu proposte di lavoro….
    quindi dal lavoretto al locale di sera , passai al fare la commessa ( sempre per 300 euro ma solo per 4 h al giorno), alla responsabile di un negozio per circa 500 euro al mese e poi finalmente dopo circa 1 anno trovai “IL LAVORO”……..
    Una mia carissima amica , assistente in Caboverde time mi ha proposto al suo capo per fare la guida turistica delle saline…..
    Insomma dovevo portare i clienti alle saline,spiegargli i benefici del sale… applicargli i fanghi, fargli gli scrub al sale, gli facevo fare il bagno nelle acque salate ETC..
    Senza alcun dubbio é stato l’impiego migliore…….
    guadagnavo a percentuale e l’ambiente lavorativo era fantastico….
    Nel frattempo la mia integrazione progrediva fino ad arrivare al suo punto massimo…PREMESSA: io gia da quasi 1 anno mi ero applicata nel Kitesurf…il mio ragazzo é un surfista PRO ed é istruttore di Kite
    …mi ha insegnato tutto…
    ma dopo un po mi é sembrato uno sport un po fine a se stesso..e anche piuttosto sbatty paura …e porta mille attrezzature ( oltretutto costose): il kite, il boma, la tavola, il trapezio..e poi gonfia, monta i cavi etc…insomma per andare a fare un “giretto ” in acqua ci mettevo mezza giornata……BASTA!
    Incominciai ad andarmene in spiaggia non piu davanti agli hotel( Djadasal, Crioula, bravo etc…) ma davanti a S. Maria dove c’é il pontile…..e li trovai la mia integrazione massima!
    Tutti i ragazzi e le ragazze di s.Maria se ne stanno li nei loro tempo libero…e quando ci sono le onde ci sono mille persone in acqua a surfare…………bianchi e neri, caboverdiani ed europei, uomini e donne, ragazzi e ragazze ed anche i bimbi!!!!
    Incominciai a guardare il surf con occhi diversi, mi attraeva di brutto fino a quando, un giorno decisi di provare…
    e da li me ne innamorai all’ISTANTE!
    Non mi dovevo piu portare dietro la casa per andare in acqua (vedi Kite), era un attimo…solo io e la tavola…..
    in piu come prof il mio ragazzo ( ma neanche piu di tanto perché cmq lui lavorava e non aveva sempre tempo)e tutti i ragazzi di S.Maria!!!
    E da li é partita l’amicizia con il gruppo di surfisti lolcals….e con il gruppo ( nettamente piu ristretto) di surfisti Italiani e non….
    il classico esempio di sport = aggregazione sociale
    Da quel tempo é passato piu di 1 anno ed io sono ancora felicemente fidanzata con lo stesso ragazzo, viviamo insieme e continuo a praticare il surf che alla fine é stato il mio strumento di integrazione massima!
    Ma purtroppo non lavoro piu alle saline!!!!!!!!!!!!!!!!!
    In tutta questa , magari, noiosissima storia ho omesso un piccolo particolare non trascurabile:
    sono una studentessa universitaria e mi manca qualche esame per finire……..io ho sempre tenuto l’inverno per frequentare e l’estate per andare a lavorare nei villaggi…..soltanto che Cabo Verde mi ha risucchiato e alla fine dall’anno sabbatico che mi volevo prendere me ne sono presi 2 e mezzo!!!!!!!!
    Con un grandissimo slancio di coraggio decisi nel settembre di quest’anno di ritornare in Italia x finire quei 4 esami e x fare la tesi…………………………………………
    quindi dai 2 anni e mezzo passati al sole, al caldo, in ciabatte SEMPRE e a parlare Criolo …mi sono ritrovata a casa a Milano! e questo veramente non posso commentarvelo…………..
    anche se é per poco cmq la botta é stata forte!
    Io vado a Cabo Verde una volta ogni max 2 mesi…ed il mio ragazzo mi viene a trovare a Natale…………………………………..
    Quindi in questo momento vi sto scrivendo da Milano, ma fra neanche un mese vi scriverò da S.Maria…………….
    ho deciso di inscrivermi al forum perchè ho letto che gli italiani del posto non scrivono mai, e che potremmo fare qualche sforzo in piu……
    vi assicuro che noi italiani a Cabo a volte lo leggiamo il forum ma la verita é che siamo un po pigri …….
    dovete sapere che la vita a S.Maria é un po come una telefilm ( i caboverdiani direbbero NOVELA)….ogni giorno succede sempre qualcosa!!!
    Per info se volete d’ora in poi avrete una local
    .E’ stato un piacere..
    Marta

    colombo marta


    viaggiatore30
    Partecipante

    ciao mi chiamo fabio. io partiro’ il 10 gennaio per Sal ..piu’ precisamente villaggio DJDSAL ,vorrei farti alcune domande . .volero’ con la compagnia NEOS..mai presa prima ma dicono sia davvero ottima tu ci hai mai volato? da ROMA quanto tempo si impiega per arrivare a SAL ? giudizi sul DJDSAL ?come villaggio mi hanno detto sia molto carino e pieno di verde.
    per quanto riguarda il clima a meta’ gennaio che temperature trovo?il bagno in mare si riesce a fare? situazione ventosa?per quanto riguarda le pioggie? un’ultima cosa ma alla quale tengo moltissimo..mi vorrei fare un tatuaggio a SAL perche’ per me questo viaggio significa molto e vorrei avere un ricordo..c’e un tatuatore coboverdiano che mi consigli?chiaramente tutto sterilizzato ecc ecc
    ti rigrazio moltissimo.
    un gran saluto
    fabio

    citazione:


    Ciao a tutti!

    Il mio nome é Marta e vivo ormai a Cabo Verde da 2 anni e mezzo….
    Sono arrivata a Sal il 2 giugno del 2004 e facevo la hostess nel centro nautico del villaggio Bravo club “Vila do Farol”..ed é inutile dirvi che l’amore ci fu a prima vista con il posto e con il mio attuale ragazzo ,( Caboverdiano )…
    decisi di fermarmi…
    mi trovai un lavoretto la sera, in un locale che adesso non c’é piu, si chiamava SHARK ZONE , per la modica cifra di 300 euro al mese…
    ed incominciai la mia avventura…
    Incominciai a impegnarmi nella comprensione e nell’esercizio del Criolo, per cercare di integrarmi nella maniera migliore possibile e sopratutto per riuscuire a capire anche che cosa mi succedeva intorno, é vero che i ragazzi a S.Maria parlano tutti Italiano , ma é anche vero che se non si vogliono far capire, parlano in Criolo…ed ai tempi era una cosa che non potevo soppotrare………io dovevo capire!
    Con il passare dei mesi mi integravo sempre di piu, riuscivo a capire di piu e facevo sempre piu conoscenze con i locals e anche con gli italiani/europei che vivono li( che vi assicuro sono tantissimi!)…
    Ovviamente conoscendo piu gente, avevo piu proposte di lavoro….
    quindi dal lavoretto al locale di sera , passai al fare la commessa ( sempre per 300 euro ma solo per 4 h al giorno), alla responsabile di un negozio per circa 500 euro al mese e poi finalmente dopo circa 1 anno trovai “IL LAVORO”……..
    Una mia carissima amica , assistente in Caboverde time mi ha proposto al suo capo per fare la guida turistica delle saline…..
    Insomma dovevo portare i clienti alle saline,spiegargli i benefici del sale… applicargli i fanghi, fargli gli scrub al sale, gli facevo fare il bagno nelle acque salate ETC..
    Senza alcun dubbio é stato l’impiego migliore…….
    guadagnavo a percentuale e l’ambiente lavorativo era fantastico….
    Nel frattempo la mia integrazione progrediva fino ad arrivare al suo punto massimo…PREMESSA: io gia da quasi 1 anno mi ero applicata nel Kitesurf…il mio ragazzo é un surfista PRO ed é istruttore di Kite
    …mi ha insegnato tutto…
    ma dopo un po mi é sembrato uno sport un po fine a se stesso..e anche piuttosto sbatty paura …e porta mille attrezzature ( oltretutto costose): il kite, il boma, la tavola, il trapezio..e poi gonfia, monta i cavi etc…insomma per andare a fare un “giretto ” in acqua ci mettevo mezza giornata……BASTA!
    Incominciai ad andarmene in spiaggia non piu davanti agli hotel( Djadasal, Crioula, bravo etc…) ma davanti a S. Maria dove c’é il pontile…..e li trovai la mia integrazione massima!
    Tutti i ragazzi e le ragazze di s.Maria se ne stanno li nei loro tempo libero…e quando ci sono le onde ci sono mille persone in acqua a surfare…………bianchi e neri, caboverdiani ed europei, uomini e donne, ragazzi e ragazze ed anche i bimbi!!!!
    Incominciai a guardare il surf con occhi diversi, mi attraeva di brutto fino a quando, un giorno decisi di provare…
    e da li me ne innamorai all’ISTANTE!
    Non mi dovevo piu portare dietro la casa per andare in acqua (vedi Kite), era un attimo…solo io e la tavola…..
    in piu come prof il mio ragazzo ( ma neanche piu di tanto perché cmq lui lavorava e non aveva sempre tempo)e tutti i ragazzi di S.Maria!!!
    E da li é partita l’amicizia con il gruppo di surfisti lolcals….e con il gruppo ( nettamente piu ristretto) di surfisti Italiani e non….
    il classico esempio di sport = aggregazione sociale
    Da quel tempo é passato piu di 1 anno ed io sono ancora felicemente fidanzata con lo stesso ragazzo, viviamo insieme e continuo a praticare il surf che alla fine é stato il mio strumento di integrazione massima!
    Ma purtroppo non lavoro piu alle saline!!!!!!!!!!!!!!!!!
    In tutta questa , magari, noiosissima storia ho omesso un piccolo particolare non trascurabile:
    sono una studentessa universitaria e mi manca qualche esame per finire……..io ho sempre tenuto l’inverno per frequentare e l’estate per andare a lavorare nei villaggi…..soltanto che Cabo Verde mi ha risucchiato e alla fine dall’anno sabbatico che mi volevo prendere me ne sono presi 2 e mezzo!!!!!!!!
    Con un grandissimo slancio di coraggio decisi nel settembre di quest’anno di ritornare in Italia x finire quei 4 esami e x fare la tesi…………………………………………
    quindi dai 2 anni e mezzo passati al sole, al caldo, in ciabatte SEMPRE e a parlare Criolo …mi sono ritrovata a casa a Milano! e questo veramente non posso commentarvelo…………..
    anche se é per poco cmq la botta é stata forte!
    Io vado a Cabo Verde una volta ogni max 2 mesi…ed il mio ragazzo mi viene a trovare a Natale…………………………………..
    Quindi in questo momento vi sto scrivendo da Milano, ma fra neanche un mese vi scriverò da S.Maria…………….
    ho deciso di inscrivermi al forum perchè ho letto che gli italiani del posto non scrivono mai, e che potremmo fare qualche sforzo in piu……
    vi assicuro che noi italiani a Cabo a volte lo leggiamo il forum ma la verita é che siamo un po pigri …….
    dovete sapere che la vita a S.Maria é un po come una telefilm ( i caboverdiani direbbero NOVELA)….ogni giorno succede sempre qualcosa!!!
    Per info se volete d’ora in poi avrete una local
    .E’ stato un piacere..
    Marta

    colombo marta


    martacv83
    Partecipante

    citazione:


    ciao mi chiamo fabio. io partiro’ il 10 gennaio per Sal ..piu’ precisamente villaggio DJDSAL ,vorrei farti alcune domande . .volero’ con la compagnia NEOS..mai presa prima ma dicono sia davvero ottima tu ci hai mai volato? da ROMA quanto tempo si impiega per arrivare a SAL ? giudizi sul DJDSAL ?come villaggio mi hanno detto sia molto carino e pieno di verde.
    per quanto riguarda il clima a meta’ gennaio che temperature trovo?il bagno in mare si riesce a fare? situazione ventosa?per quanto riguarda le pioggie? un’ultima cosa ma alla quale tengo moltissimo..mi vorrei fare un tatuaggio a SAL perche’ per me questo viaggio significa molto e vorrei avere un ricordo..c’e un tatuatore coboverdiano che mi consigli?chiaramente tutto sterilizzato ecc ecc
    ti rigrazio moltissimo.
    un gran saluto
    fabio

    citazione:


    Ciao a tutti!

    Il mio nome é Marta e vivo ormai a Cabo Verde da 2 anni e mezzo….
    Sono arrivata a Sal il 2 giugno del 2004 e facevo la hostess nel centro nautico del villaggio Bravo club “Vila do Farol”..ed é inutile dirvi che l’amore ci fu a prima vista con il posto e con il mio attuale ragazzo ,( Caboverdiano )…
    decisi di fermarmi…
    mi trovai un lavoretto la sera, in un locale che adesso non c’é piu, si chiamava SHARK ZONE , per la modica cifra di 300 euro al mese…
    ed incominciai la mia avventura…
    Incominciai a impegnarmi nella comprensione e nell’esercizio del Criolo, per cercare di integrarmi nella maniera migliore possibile e sopratutto per riuscuire a capire anche che cosa mi succedeva intorno, é vero che i ragazzi a S.Maria parlano tutti Italiano , ma é anche vero che se non si vogliono far capire, parlano in Criolo…ed ai tempi era una cosa che non potevo soppotrare………io dovevo capire!
    Con il passare dei mesi mi integravo sempre di piu, riuscivo a capire di piu e facevo sempre piu conoscenze con i locals e anche con gli italiani/europei che vivono li( che vi assicuro sono tantissimi!)…
    Ovviamente conoscendo piu gente, avevo piu proposte di lavoro….
    quindi dal lavoretto al locale di sera , passai al fare la commessa ( sempre per 300 euro ma solo per 4 h al giorno), alla responsabile di un negozio per circa 500 euro al mese e poi finalmente dopo circa 1 anno trovai “IL LAVORO”……..
    Una mia carissima amica , assistente in Caboverde time mi ha proposto al suo capo per fare la guida turistica delle saline…..
    Insomma dovevo portare i clienti alle saline,spiegargli i benefici del sale… applicargli i fanghi, fargli gli scrub al sale, gli facevo fare il bagno nelle acque salate ETC..
    Senza alcun dubbio é stato l’impiego migliore…….
    guadagnavo a percentuale e l’ambiente lavorativo era fantastico….
    Nel frattempo la mia integrazione progrediva fino ad arrivare al suo punto massimo…PREMESSA: io gia da quasi 1 anno mi ero applicata nel Kitesurf…il mio ragazzo é un surfista PRO ed é istruttore di Kite
    …mi ha insegnato tutto…
    ma dopo un po mi é sembrato uno sport un po fine a se stesso..e anche piuttosto sbatty paura …e porta mille attrezzature ( oltretutto costose): il kite, il boma, la tavola, il trapezio..e poi gonfia, monta i cavi etc…insomma per andare a fare un “giretto ” in acqua ci mettevo mezza giornata……BASTA!
    Incominciai ad andarmene in spiaggia non piu davanti agli hotel( Djadasal, Crioula, bravo etc…) ma davanti a S. Maria dove c’é il pontile…..e li trovai la mia integrazione massima!
    Tutti i ragazzi e le ragazze di s.Maria se ne stanno li nei loro tempo libero…e quando ci sono le onde ci sono mille persone in acqua a surfare…………bianchi e neri, caboverdiani ed europei, uomini e donne, ragazzi e ragazze ed anche i bimbi!!!!
    Incominciai a guardare il surf con occhi diversi, mi attraeva di brutto fino a quando, un giorno decisi di provare…
    e da li me ne innamorai all’ISTANTE!
    Non mi dovevo piu portare dietro la casa per andare in acqua (vedi Kite), era un attimo…solo io e la tavola…..
    in piu come prof il mio ragazzo ( ma neanche piu di tanto perché cmq lui lavorava e non aveva sempre tempo)e tutti i ragazzi di S.Maria!!!
    E da li é partita l’amicizia con il gruppo di surfisti lolcals….e con il gruppo ( nettamente piu ristretto) di surfisti Italiani e non….
    il classico esempio di sport = aggregazione sociale
    Da quel tempo é passato piu di 1 anno ed io sono ancora felicemente fidanzata con lo stesso ragazzo, viviamo insieme e continuo a praticare il surf che alla fine é stato il mio strumento di integrazione massima!
    Ma purtroppo non lavoro piu alle saline!!!!!!!!!!!!!!!!!
    In tutta questa , magari, noiosissima storia ho omesso un piccolo particolare non trascurabile:
    sono una studentessa universitaria e mi manca qualche esame per finire……..io ho sempre tenuto l’inverno per frequentare e l’estate per andare a lavorare nei villaggi…..soltanto che Cabo Verde mi ha risucchiato e alla fine dall’anno sabbatico che mi volevo prendere me ne sono presi 2 e mezzo!!!!!!!!
    Con un grandissimo slancio di coraggio decisi nel settembre di quest’anno di ritornare in Italia x finire quei 4 esami e x fare la tesi…………………………………………
    quindi dai 2 anni e mezzo passati al sole, al caldo, in ciabatte SEMPRE e a parlare Criolo …mi sono ritrovata a casa a Milano! e questo veramente non posso commentarvelo…………..
    anche se é per poco cmq la botta é stata forte!
    Io vado a Cabo Verde una volta ogni max 2 mesi…ed il mio ragazzo mi viene a trovare a Natale…………………………………..
    Quindi in questo momento vi sto scrivendo da Milano, ma fra neanche un mese vi scriverò da S.Maria…………….
    ho deciso di inscrivermi al forum perchè ho letto che gli italiani del posto non scrivono mai, e che potremmo fare qualche sforzo in piu……
    vi assicuro che noi italiani a Cabo a volte lo leggiamo il forum ma la verita é che siamo un po pigri …….
    dovete sapere che la vita a S.Maria é un po come una telefilm ( i caboverdiani direbbero NOVELA)….ogni giorno succede sempre qualcosa!!!
    Per info se volete d’ora in poi avrete una local
    .E’ stato un piacere..
    Marta

    colombo marta


    Ciao fabio…
    aspetta che mi devo rileggere un po le domande……….
    allora la NEOS é in assoluto la mia compagnia preferita, si viaggia bene, gli aerei sono puntuali e sopratutto si mangia BENE!!!!
    Il Djadsal……
    é un bel villaggio, c’é tanto verde, le camere sono pulite e possiede una delle ( poche) discoteche dell’isola il Birimbau…di cui la serata migliore é la domenica …( le altre serate sono tutte nella discoteca il Pirata…martedi, venerdi e sabato) ..mentre al giovedi c’é il Q BAR….
    Da Roma credo che ci metterai circa 5 ore e qualcosa….
    A meta genn la situazione climatica in linea di massima é questa ( poi sai che al giorno d’oggi il tempo é impazzito):
    Vento ( molto) , mare “un po” freddo ( perche cambia la corrente oceanica da Calda a fredda…) comunque in una bella giornata di sole il bagno lo riesci a fare tranquillo…..in spiaggia ci stai tranquillo….e ricordati di portare creme ad alta protezione!!!!!!
    La stagione delle piogge é verso settembre , e poi “stagione delle piogge” mi sembra un po eccessivo…a Sal se va bene, piove circa 3/4 volte l’anno…( sempre vesro settembre..)
    A S.Maria c’é un tatuatore… si chiama Max, ma io non te lo consiglio……………………..
    ed é un Italiano…….
    C’é però ogni tanto , un altro Italiano , e quello te lo consiglio di brutto, lui fa i campionati del mondo di tatooo…ed é innamorato di Cabo…e ogni tanto ( tipo ogni 2-3 mesi)se ne viene giu con la fidanzata e tatua 2 o 3 volte la settimana al Djadsal…il suo nome é TOM TATOO….
    é veramente un mostro, disegna a mano libera , è molto veloce e soprattutto superigienico( a frequentato fino al 3° anno di medicina…)
    spero di aver risposto in maniera esauriente a tutte le tue domande ciao e buona vacanza!!!!!!
    Anch’io sarò circa a meta genn a Sal………
    non vedo l’ora
    qua fa SCHIFIO!!!!!!!!!!


    colombo marta

    viaggiatore30
    Partecipante

    ti ringrazio sei stata molto gentile..per curiosita,ma la situazione sanitaria li com’e?? pronto soccorsi? ospedali?sai mica un sito dove posso ascoltare o scaricare della musica caboverdiana ? se puoi e se vuoi mandami una tua foto cosi se ci vediamo a sal ti riconosco!!!!!!!!!

    citazione:


    citazione:


    ciao mi chiamo fabio. io partiro’ il 10 gennaio per Sal ..piu’ precisamente villaggio DJDSAL ,vorrei farti alcune domande . .volero’ con la compagnia NEOS..mai presa prima ma dicono sia davvero ottima tu ci hai mai volato? da ROMA quanto tempo si impiega per arrivare a SAL ? giudizi sul DJDSAL ?come villaggio mi hanno detto sia molto carino e pieno di verde.
    per quanto riguarda il clima a meta’ gennaio che temperature trovo?il bagno in mare si riesce a fare? situazione ventosa?per quanto riguarda le pioggie? un’ultima cosa ma alla quale tengo moltissimo..mi vorrei fare un tatuaggio a SAL perche’ per me questo viaggio significa molto e vorrei avere un ricordo..c’e un tatuatore coboverdiano che mi consigli?chiaramente tutto sterilizzato ecc ecc
    ti rigrazio moltissimo.
    un gran saluto
    fabio

    citazione:


    Ciao a tutti!

    Il mio nome é Marta e vivo ormai a Cabo Verde da 2 anni e mezzo….
    Sono arrivata a Sal il 2 giugno del 2004 e facevo la hostess nel centro nautico del villaggio Bravo club “Vila do Farol”..ed é inutile dirvi che l’amore ci fu a prima vista con il posto e con il mio attuale ragazzo ,( Caboverdiano )…
    decisi di fermarmi…
    mi trovai un lavoretto la sera, in un locale che adesso non c’é piu, si chiamava SHARK ZONE , per la modica cifra di 300 euro al mese…
    ed incominciai la mia avventura…
    Incominciai a impegnarmi nella comprensione e nell’esercizio del Criolo, per cercare di integrarmi nella maniera migliore possibile e sopratutto per riuscuire a capire anche che cosa mi succedeva intorno, é vero che i ragazzi a S.Maria parlano tutti Italiano , ma é anche vero che se non si vogliono far capire, parlano in Criolo…ed ai tempi era una cosa che non potevo soppotrare………io dovevo capire!
    Con il passare dei mesi mi integravo sempre di piu, riuscivo a capire di piu e facevo sempre piu conoscenze con i locals e anche con gli italiani/europei che vivono li( che vi assicuro sono tantissimi!)…
    Ovviamente conoscendo piu gente, avevo piu proposte di lavoro….
    quindi dal lavoretto al locale di sera , passai al fare la commessa ( sempre per 300 euro ma solo per 4 h al giorno), alla responsabile di un negozio per circa 500 euro al mese e poi finalmente dopo circa 1 anno trovai “IL LAVORO”……..
    Una mia carissima amica , assistente in Caboverde time mi ha proposto al suo capo per fare la guida turistica delle saline…..
    Insomma dovevo portare i clienti alle saline,spiegargli i benefici del sale… applicargli i fanghi, fargli gli scrub al sale, gli facevo fare il bagno nelle acque salate ETC..
    Senza alcun dubbio é stato l’impiego migliore…….
    guadagnavo a percentuale e l’ambiente lavorativo era fantastico….
    Nel frattempo la mia integrazione progrediva fino ad arrivare al suo punto massimo…PREMESSA: io gia da quasi 1 anno mi ero applicata nel Kitesurf…il mio ragazzo é un surfista PRO ed é istruttore di Kite
    …mi ha insegnato tutto…
    ma dopo un po mi é sembrato uno sport un po fine a se stesso..e anche piuttosto sbatty paura …e porta mille attrezzature ( oltretutto costose): il kite, il boma, la tavola, il trapezio..e poi gonfia, monta i cavi etc…insomma per andare a fare un “giretto ” in acqua ci mettevo mezza giornata……BASTA!
    Incominciai ad andarmene in spiaggia non piu davanti agli hotel( Djadasal, Crioula, bravo etc…) ma davanti a S. Maria dove c’é il pontile…..e li trovai la mia integrazione massima!
    Tutti i ragazzi e le ragazze di s.Maria se ne stanno li nei loro tempo libero…e quando ci sono le onde ci sono mille persone in acqua a surfare…………bianchi e neri, caboverdiani ed europei, uomini e donne, ragazzi e ragazze ed anche i bimbi!!!!
    Incominciai a guardare il surf con occhi diversi, mi attraeva di brutto fino a quando, un giorno decisi di provare…
    e da li me ne innamorai all’ISTANTE!
    Non mi dovevo piu portare dietro la casa per andare in acqua (vedi Kite), era un attimo…solo io e la tavola…..
    in piu come prof il mio ragazzo ( ma neanche piu di tanto perché cmq lui lavorava e non aveva sempre tempo)e tutti i ragazzi di S.Maria!!!
    E da li é partita l’amicizia con il gruppo di surfisti lolcals….e con il gruppo ( nettamente piu ristretto) di surfisti Italiani e non….
    il classico esempio di sport = aggregazione sociale
    Da quel tempo é passato piu di 1 anno ed io sono ancora felicemente fidanzata con lo stesso ragazzo, viviamo insieme e continuo a praticare il surf che alla fine é stato il mio strumento di integrazione massima!
    Ma purtroppo non lavoro piu alle saline!!!!!!!!!!!!!!!!!
    In tutta questa , magari, noiosissima storia ho omesso un piccolo particolare non trascurabile:
    sono una studentessa universitaria e mi manca qualche esame per finire……..io ho sempre tenuto l’inverno per frequentare e l’estate per andare a lavorare nei villaggi…..soltanto che Cabo Verde mi ha risucchiato e alla fine dall’anno sabbatico che mi volevo prendere me ne sono presi 2 e mezzo!!!!!!!!
    Con un grandissimo slancio di coraggio decisi nel settembre di quest’anno di ritornare in Italia x finire quei 4 esami e x fare la tesi…………………………………………
    quindi dai 2 anni e mezzo passati al sole, al caldo, in ciabatte SEMPRE e a parlare Criolo …mi sono ritrovata a casa a Milano! e questo veramente non posso commentarvelo…………..
    anche se é per poco cmq la botta é stata forte!
    Io vado a Cabo Verde una volta ogni max 2 mesi…ed il mio ragazzo mi viene a trovare a Natale…………………………………..
    Quindi in questo momento vi sto scrivendo da Milano, ma fra neanche un mese vi scriverò da S.Maria…………….
    ho deciso di inscrivermi al forum perchè ho letto che gli italiani del posto non scrivono mai, e che potremmo fare qualche sforzo in piu……
    vi assicuro che noi italiani a Cabo a volte lo leggiamo il forum ma la verita é che siamo un po pigri …….
    dovete sapere che la vita a S.Maria é un po come una telefilm ( i caboverdiani direbbero NOVELA)….ogni giorno succede sempre qualcosa!!!
    Per info se volete d’ora in poi avrete una local
    .E’ stato un piacere..
    Marta

    colombo marta


    Ciao fabio…
    aspetta che mi devo rileggere un po le domande……….
    allora la NEOS é in assoluto la mia compagnia preferita, si viaggia bene, gli aerei sono puntuali e sopratutto si mangia BENE!!!!
    Il Djadsal……
    é un bel villaggio, c’é tanto verde, le camere sono pulite e possiede una delle ( poche) discoteche dell’isola il Birimbau…di cui la serata migliore é la domenica …( le altre serate sono tutte nella discoteca il Pirata…martedi, venerdi e sabato) ..mentre al giovedi c’é il Q BAR….
    Da Roma credo che ci metterai circa 5 ore e qualcosa….
    A meta genn la situazione climatica in linea di massima é questa ( poi sai che al giorno d’oggi il tempo é impazzito):
    Vento ( molto) , mare “un po” freddo ( perche cambia la corrente oceanica da Calda a fredda…) comunque in una bella giornata di sole il bagno lo riesci a fare tranquillo…..in spiaggia ci stai tranquillo….e ricordati di portare creme ad alta protezione!!!!!!
    La stagione delle piogge é verso settembre , e poi “stagione delle piogge” mi sembra un po eccessivo…a Sal se va bene, piove circa 3/4 volte l’anno…( sempre vesro settembre..)
    A S.Maria c’é un tatuatore… si chiama Max, ma io non te lo consiglio……………………..
    ed é un Italiano…….
    C’é però ogni tanto , un altro Italiano , e quello te lo consiglio di brutto, lui fa i campionati del mondo di tatooo…ed é innamorato di Cabo…e ogni tanto ( tipo ogni 2-3 mesi)se ne viene giu con la fidanzata e tatua 2 o 3 volte la settimana al Djadsal…il suo nome é TOM TATOO….
    é veramente un mostro, disegna a mano libera , è molto veloce e soprattutto superigienico( a frequentato fino al 3° anno di medicina…)
    spero di aver risposto in maniera esauriente a tutte le tue domande ciao e buona vacanza!!!!!!
    Anch’io sarò circa a meta genn a Sal………
    non vedo l’ora
    qua fa SCHIFIO!!!!!!!!!!


    colombo marta


    imported_ladius
    Partecipante

    ciao Marta…

    sono nuovo di qui.. sono stato a Capoverde a Novembre , precisamente al villaggio Crioula.. lo conosci?

    A dirla tutta in alebrgo ci sono stato ben poco, a differenza di tutti i compagni del gruppo con cui ero..

    La pensavo cosi:
    se devo stare in albergo, seppur bellissimo x carita’, nn vivo la vita a capoverde, preferisco andare in giro, per le strade del posto… e conoscere gente del posto… vivere come loro… se si pu’ dire..

    insomma la sera prendevo e andavo a piedi a dsanta maria…alla fine ho cnosciuto dei ragazzi… e stavo con loro, in giro per le strade, in discoteca al pirata( bellissima secondo me),al birimbau… nei bar della citta’… nn rikordo come si kiama … il bar gestito da quel ragazzo romano.. pensa che credeva di conoscermi perche smiglia ad un suo amico di roma…

    Parladno alla fine lui dice..
    “in italia si dice che ci vuole coraggio per andare via e moloae tutto., io dico che ci vuole coraggo a restare in italia…. .. con tutti i casini che ci sono.. da qui nn mi schiodo piu io”

    e dio mio,quanto sono daccordo con lui…

    nn so se lo conosci.. ho conosciuto Amedeo, Carlos… due ragazzi davvero in gamba e strasimpatici.. son andato con loro a visitare ,’isola.. dalle saline, alla grotta naturale, alle tartarughe gigante di quel signore sui 70anni che scavalca la rete di un metro e mezzo :)….

    semplicemten meraviglioso.. un altro mondo, un altra vita…

    mi piacerebbe tornare…
    volevo chiederti tu con che compagnia vai?.. e soprattutto quando costa il viaggio?..

    oggi guardavo un po su internet.. ma il solo volo costa davvero una cifra esagerata e purtroppo…. nn ho davero soldi…:(..

    sigh sigh..

    cmq.. se torni.. salutami amedeo… da parte di andrea di como 🙂

    imported_ladius
    Partecipante

    ciao Marta…

    sono nuovo di qui.. sono stato a Capoverde a Novembre , precisamente al villaggio Crioula.. lo conosci?

    A dirla tutta in alebrgo ci sono stato ben poco, a differenza di tutti i compagni del gruppo con cui ero..

    La pensavo cosi:
    se devo stare in albergo, seppur bellissimo x carita’, nn vivo la vita a capoverde, preferisco andare in giro, per le strade del posto… e conoscere gente del posto… vivere come loro… se si pu’ dire..

    insomma la sera prendevo e andavo a piedi a dsanta maria…alla fine ho cnosciuto dei ragazzi… e stavo con loro, in giro per le strade, in discoteca al pirata( bellissima secondo me),al birimbau… nei bar della citta’… nn rikordo come si kiama … il bar gestito da quel ragazzo romano.. pensa che credeva di conoscermi perche smiglia ad un suo amico di roma…

    Parladno alla fine lui dice..
    “in italia si dice che ci vuole coraggio per andare via e moloae tutto., io dico che ci vuole coraggo a restare in italia…. .. con tutti i casini che ci sono.. da qui nn mi schiodo piu io”

    e dio mio,quanto sono daccordo con lui…

    nn so se lo conosci.. ho conosciuto Amedeo, Carlos… due ragazzi davvero in gamba e strasimpatici.. son andato con loro a visitare ,’isola.. dalle saline, alla grotta naturale, alle tartarughe gigante di quel signore sui 70anni che scavalca la rete di un metro e mezzo :)….

    semplicemten meraviglioso.. un altro mondo, un altra vita…

    mi piacerebbe tornare…
    volevo chiederti tu con che compagnia vai?.. e soprattutto quando costa il viaggio?..

    oggi guardavo un po su internet.. ma il solo volo costa davvero una cifra esagerata e purtroppo…. nn ho davero soldi…:(..

    sigh sigh..

    cmq.. se torni.. salutami amedeo… da parte di andrea di como 🙂

    gingerina
    Partecipante

    Ciao Marta,
    credo che il dottore che faceva ambulatorio al Djasal sia il signore con cui abbiamo parlato durante la vacanza e che aveva proposto a mio marito di sostituirlo..

    Infatti e’ tentato…ci ha descritto la situazione sanitaria generale di Capo Verde anche se basta girare su qualche sito e si capisce chiaramente il bisogno che hanno..
    Mi ha scioccato anche solo il sapere che c’e’ un unico dentista che capita una volta in due mesi a Sal..
    E si parla di denti…immagino per il resto..

    E’ l’unica cosa che mi fa pensare…perche’ oltre il mangiare e avere un tetto sulla testa il potersi curare e’ importante…

    Comunque ti volevo fare una domanda:
    andando a Boa Vista a meta’ Aprile che situazione trovo?
    Venti e mare ?

    Cosa mi consigli per visitare l’isola?
    Escursioni, affittare uina macchina e cosa visitare?

    Probabilmente saremo in villaggio..quello del ventaglio visto che andiamo con un’altra coppia con una bimba e per loro e’ piu’ semplice avere l’All Inclusive tanto piu’ che stiamo una settimana..
    Abbiamo parlato loro cosi’ tanto di Cabo Verde che ora vogliono tastare con mano..
    Boa Vista arriviamo!!

    lorenzo1508
    Partecipante

    X GINGERINA
    Se posso intromettermi; a Boa è in costruzione, oltre allo stramaledetto nuovo aeroporto, anche l’ospedale. Se può interessarti. Riguardo l’occupazione di tuo marito posso suggerirti di chiedere al Marine Club di Boa. Nelle mie due settimane di permanenza è stato sempre presente un medico.Non so con che tipo di contratto;se non ricordo male apriva l’ambulatorio per 4 ore al giorno(mattina e pomeriggio).Oltretutto,specie nella prima settimana, c’era un ragazzo di Brescia simpaticissimo.Nella seconda settimana è arrivato un romano con signora al seguito;logicamente vivevano nel villaggio con noi.E’ capitato anche che capoverdiani si rivolgessero al nostro medico perchè l’ambulatorio di Sal Rei era chiuso o sfornito di medicine.
    Un consiglio gratuito: visto che viaggiate con bimba al seguito hai chiesto se il Venta ha un medico in villaggio? Ti dirò poi che mentre dal Marine si raggiunge Sal Rei anche a piedi(10/15 min.)passeggiando, la stessa cosa non puoi farla dal Venta perchè è molto distante dal paese.Poi il Marine(in posizione stupenda) ha circa 90 camere, mentre so che il Venta è molto piu’grande(250 camere).
    Comunque, ovunque tu vada…buon Capoverde!
    Ciao
    P.S. Per i luoghi da visitare lascio la parola a Marta che sicuramente ne sa molto piu’ di me.

    Lorenzo

    lorenzo1508
    Partecipante

    X MARTA
    Ho letto la tua storia.Non posso darti torto! Anch’io, se l’età me lo avesse consentito non sarei neanche addirittura tornato da Sal quel lontano dicembre 2003!
    E sai una cosa? Ho conosciuto il tuo ragazzo! Il mitico Mitu!Non era il responsabile della nautica del Farol?Io e mia moglie Patrizia alloggiavamo al Farol e per la prima volta in vita nostra abbiamo assistito alle evoluzioni dei kite e Mitu era il meglio del meglio.Non ho avuto il coraggio di provare; in compenso non mi sono lasciato intimidire dall’oceano e al diving diretto da Romina e Fabrizio(li hai conosciuti?)ho preso il brevetto da sub.Insieme a loro c’era Manuela(di Varese),Aitor, Walter, Cush, Kim.Tutti stupendi ragazzi capoverdiani. Alla reception c’era Nani(Hernani)che,destino ha voluto,reincontrassimo quest’anno al Marine di Boa, dove lavora nell’animazione e…(peteguless)è insieme ad una ragazza di Milano(Valentina)che anche lei,tapina,è dovuta rientrare a Milano per dare degli esami universitari.
    Partecipare a questo forum è come essere in famiglia.Chiedo scusa per aver coinvolto tutti in questi miei stupendi ricordi.
    Ciao

    Lorenzo

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 99 totali)

Il forum ‘Vivere/Lavorare a Capo Verde’ è chiuso a nuove discussioni e risposte.