Per Dalia e Giorgia

Home Forum Capo Verde forum generale Per Dalia e Giorgia

Questo argomento contiene 108 risposte, ha 0 partecipanti, ed è stato aggiornato da  perdalia 12 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 109 totali)
  • Posts
    perdalia
    Partecipante

    Ciao a tutti i fan di CapoVerde. Sono un caro amico di Dalia, abito a Ravenna e scrivo perchè in Italia, dopo l’interesse della stampa nei primi giorni dopo l’uccisione di Dalia e Giorgia ora nessuno sa più nulla. Giulio, il padre è disperato e sta raccogliendo firme per chiedere una pena esemplare per i 2 assassini ed il loro complice che li ha aiutati a seppellirle (quest’ultimo è già stato liberato…).
    Vorrei sapere se chi vive là ha qualche news da darmi per poter aiutare il padre di Dalia e noi amici ad ottenere giustizia.
    Qui in allegato il testo di un articolo di giornale da poco uscito a Ravenna.

    perdalia
    Partecipante

    venerdì 23 marzo 2007

    Nessuna notizia precisa sulle indagini, che sono state secretate, e timori sull’andamento del processo. Si complica la vicenda giudiziaria legata all’omicidio di Dalia Saiani. In un incontro con la stampa, che si è svolto questo pomeriggio, il padre Giulio e l’avvocato Giovanni Scudellari hanno illustrato le nuove iniziative. E ora, quella che poteva essere un’opera di sensibilizzazione diventa un’impellente forma di pressione sulle autorità e sull’opinione pubblica capoverdiana.

    Scudellari ha già inoltrato un’istanza al procuratore Gianluca Chiapponi; mentre la prossima settimana è previsto l’arrivo a Capo Verde di una delegazione italiana. Le voci che circolano sono inquietanti: parlano in particolare della scarcerazione di Sandro – accusato dell’omicidio di Dalia e Giorgia Busato, in complicità con un’ altra persona – dal carcere di Espargos, e del suo trasferimento in una struttura di un’altra isola, dove comunque potrebbe circolare liberamente. Di certo è libero il terzo uomo implicato, che pur non partecipando al fatto sapeva.

    “I dubbi che avevamo, che in questi casi è sempre bene avere, purtroppo si stanno rivelando fondati – ha detto Scudellari -. Dalla Polizia non arrivano informazioni e del resto fatichiamo ad avere riscontri dall’avvocato capoverdiano. Ma ho un timore ancora più grande. I giornali si stanno lasciando andare a congetture: non vorrei che si volesse trovare una sorta di giustificazione sociale all’accaduto, trovare attenuanti che di fatto non esistono”.

    Scudellari, che assiste anche il padre di Giulia, non vuole affrontare un processo a Capo Verde al buio, anche perché pare che il collega sia intenzionato a rinunciare all’incarico. Inoltre le indagini saranno tassativamente chiuse a 4 mesi dal fatto, quindi fra poche settimane: un lasso di tempo ritenuto troppo breve. Pesano anche le illazioni sui motivi del soggiorno di Dalia e sull’acquisto dell’appartamento dove viveva. Così il legale ha già fatto richiesta al pm Chiapponi per l’apertura di un procedimento penale, per chiarire tutti gli aspetti della vicenda. Le risultanze dell’indagine potranno essere trasferite a Capo Verde.
    Da martedì poi, una delegazione italiana, con un rappresentate dell’ambasciata del Senegal e un ispettore della Polizia, sarà nell’arcipelago per un incontro con il governo.

    Nirvana Nisi, segretario confederale Uil con delega alle Pari Opportunità, continuerà a fornire il massimo appoggio, anche a livello nazionale. “Ci è parso doveroso impegnarci, come sindacato di cittadini, per sostenere un cittadino che combatte per avere giustizia. Siamo preoccupati anche per la mentalità che si riscontra nei confronti della violenza sulle donne: ciò che è accaduto, a Capo Verde non ha la stessa gravità” .

    Intanto, da Ravenna si continua a mantenere alta l’attenzione: Giulio Saiani ha già inviato alle autorità capoverdiane le 2000 firme raccolte in pochi giorni nel corso dell’iniziativa “Una mimosa per Dalia, Giorgia e Agnese”. Tante le testimonianze di solidarietà arrivate da tutta Italia. Il Coni, in occasione della Giornata dello Sport, ha istituito un premio speciale in ricordo di Dalia, che giovanissima fu nella nazionale di windsurf. La petizione continua alla Uil di Ravenna, e nelle sedi di Linea Rosa, della Pro Loco di Lido Adriano e all’Adriatico Wind Club di Porto Corsini. E’ possibile firmare anche al Cmp dell’Azienda Usl, all’Ufficio Urp del Comune e alla Circoscrizione del Mare. Presto saranno allestite “postazioni” in tutte le sedi del Decentramento nel territorio comunale.

    Inoltre è stato preparato un elenco di indirizzi di Capo Verde – dal governo ai giornali – ai quali si possono inviare messaggi per chiedere giustizia.

    saianigiulio
    Partecipante

    Sono Giulio Saiani il padre di Dalia.
    Dopo che tu hai scritto,si sono succeduti altri eventi.E’stata chiusa l’inchiesta e formalizzati i capi d’accusa verso i due assassini,Sandro Santos Do Rosario e Adilson Texeira per duplice omicidio,occultamento di cadavere,violenza sessuale e furto.
    Inoltre è accusato il terzo idiota ,tale Daniel ,che si è fatto coinvolgere nel furto ,invece che andare a denunciare l’omicidio di cui era a conoscenza.Ora sono in attesa che il giudice decida la data d’inizio del processo,che spero sia al più presto, anche perchè i due assassini debbono essere inviati con urgenza in un carcere vero dove inizieranno davvero a scontare la pena,perchè dove sono adesso è poco meno di una vacanza.
    Io dal 5 di luglio sarò nuovamente a Sal,dove in attesa del processo,oganizzerò delle iniziative per mantenere viva l’attenzione,sia dei capoverdiani che, spero,degli italiani là residenti o in vacanza ,da cui gradirei un aiuto.
    Una iniziativa sarà il giorno d’inizio del processo,di cui comunicherò la data sul forum, in cui inviterò tutti i capoverdiani e gli italiani che saranno a Sal,a venire davanti al tribunale di Espargos per manifestare in tanti la proria rabbia verso i due assassini,e farne una manifestazione contro ogni violenza
    e sulle donne in particolare.Pertanto invito te e tutti quelli che leggeranno questo messaggio a passare parola verso gli amici che andranno a Sal per partecipare numerosi.
    Grazie e arrivederci a tutti, Giulio Saiani.

    synthiax
    Partecipante

    Buongiorno Giulio.

    Sicuramente non servirà a lenire il tuo dolore, ma volevo solo dirti che qui sul forum ti siamo tutti vicini e ti abbracciamo forte forte.

    Credo sia opportuno invitare chi partecipa al forum a creare un utilissimo “passaparola” affinchè quante più persone possibili possano essere al corrente degli sviluppi del caso.

    Credo anche che sarebbe un bel gesto lanciare una sottoscrizione. Chiedere ai tour operator e linee aeree di versare magari 5 euro a turista che prenota un pacchetto nei prossimi 6 mesi; offerte libere a chi vuol partecipare; un aiuto a qualche giornale quotidiano di buona volontà.
    In questo modo sarebbe possibile aprire un asilo, od un centro di ricreazione per i bambini di Sal o altra isola ma soprattutto sarebbe uno dei modi migliori per tenere vivo il ricordo.

    synthiax
    Partecipante

    Tratto da Romagnaoggi.it del 31.08.2007

    RAVENNA – Venerdì mattina il Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci e il vicesindaco, Giannantonio Mingozzi, hanno incontrato Giulio Saiani, il padre di Dalia, la giovane ravennate barbaramente uccisa a Capo Verde, insieme all’amica Giorgia Busato. Il Sindaco ha consegnato a Saiani la lettera del capo di gabinetto del ministro Massimo D’Alema, in risposta alle sollecitazioni di interessamento delle autorità italiane. Niente processo fino ad ottobre.

    L’incontro è stata l’occasione per fare il punto sull’iter giudiziario della vicenda e sulle iniziative per tenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica capoverdiana in vista del processo ai tre imputati. Processo che, la circostanza è stata sottolineata con amarezza da Saiani, non si svolgerà prima di ottobre.

    “Il caso della signora Saiani e della signora Busato continua ad essere seguito con possibile attenzione sia da questo Ministero che dall’ambasciata a Dakar”, assicura il capo di gabinetto.
    In particolare l’ambasciata di Dakar “non ha mancato di sollecitare a più riprese le Autorità capoverdiane, anche al più alto livello, affinché nel procedimento penale a carico degli autori del barbaro omicidio si giungesse quanto prima alla conclusione della fase istruttoria e all’apertura del relativo giudizio.
    Quanto alla sicurezza dei molti turisti italiani che ogni anno si recano in vacanza a Capo Verde – prosegue la lettera – la questione è oggetto di costante premura da parte delle nostre Autorità diplomatico-consolari.
    Al fine di poter assistere al meglio i nostri connazionali, è, tra l’altro, allo studio l’istituzione di un Vice consolato onorario a Sal, che si andrebbe ad aggiungere al già esistente consolato onorario a Praia.
    Sul piano più generale, ci stiamo adoperando per giungere alla conclusione di un accordo di cooperazione tra forze di polizia italiane e capoverdiane.
    Sono, inoltre, all’esame delle rispettive Amministrazioni iniziative di formazione e di addestramento del personale incaricato di garantire l’ordine pubblico nel Paese”.

    Giulio Saiani ha ringraziato per la manifestazione d’interessamento del ministro.
    E ha proposto all’attenzione dei due amministratori anche l’eventualità di studiare un progetto di cooperazione internazionale a favore dei giovani di Capo Verde.
    L’idea gli è stata suggerita da un missionario italiano che opera nell’isola.
    “La percorribilità di questa iniziativa va attentamente valutata – hanno affermato Matteucci e Mingozzi – rinnoviamo al padre di Dalia il nostro pieno sostegno per la difficile battaglia che sta conducendo per ottenere giustizia”.


    Bella gente: cerchiamo di tenere alta l’attenzione sul caso: solo così potremo sperare che nulla cada nell’oblio di una giustizia sonnacchiosa.
    Ricordo a tutti che so è trattato di duplice omicidio premeditato eccome se premeditato… e non di furto di 4 pomodori…
    Quindi, se non vogliamo ritrovarci questi assassini a passeggiar liberi per Santa Maria (come troppo spesso accade qui da noi), teniamo ben sveglia l’opinione pubblica. Grazie mille.

    saianigiulio
    Partecipante

    Grazie SYNTHIAX che hai riportato l’articolo del giornale,mantenendo viva l’attenzione sulla tragedia.Purtroppo accade sempre che dopo lo scalpore iniziale sulla stampa cade l’oblio.tutti i giornalisti “BEN INFORMATI” si sono slogati i polsi a sproloquiare sul delitto passionale:quando l’inchiesta si è chiusa e la polizia giudiziaria a fatto emergere chiaramente l’assassinio premeditato a scopo di furto,la notizia è passata nell’assoluto disinteresse.Così come solo i giornali locali di Ravenna e Verona,da mè sollecitati hanno informato della denuncia per diffamazione che io e il padre di Giorgia abbiamo fatto contro “A Semana” per quello schifoso articolo che pubblicò il 9 marzo.A Cabo Verde trovo molto sostegno da parte dell’Expresso das Ilhas che ha già pubblicato vari miei articoli e interviste. Purtroppo la gente locale legge poco e le informazioni si diffondono solo se fanno clamore,quindi quando sono stato aSal ad agosto ho stampato 5000 volantini e li ho diffusi a S.Maria e Espargo.Il clamore c’è stato perchè Espargo si è praticamente bloccato tutto il centro,io e i miei amici ci siamo trovati circondati dagli abitanti,taluni solo curiosi,ma altri incazzati che inveivano contro gli italiani che vanno a fare quelle cose(abbiamo fatto dell’informazione gratuita),è arrivata la polizia e ci hanno condotto al loro ufficio per accertamenti.La notizia è così rimbalzata sul loro tg.nazionale.
    Anche su questo forum il dibattito si è interrotto e la cosa è molto negativa,anche perchè il processo non è ancora deciso e più i tempi s’allungano,più l’attenzione s’attenua,dando fondamento al sospetto che il tutto sia molto utile per proteggere i forti interessi in gioco in campo turistico.Se così fosse Capo Verde perderebbe una grande occasione per dimostrare al mondo il valore della propria giustizia,ed il proprio impegno a combattere ogni forma di violenza.Quindi rinnovo l’invito a tutti i frequentatori del forum a riaprire il dibattito,il caso non è anora chiuso e la condanna esmplare degli assassini deve ancora arrivare.Da parte mia sto pensando ad altre iniziative di cui vi terrò informati.UN saluto a tutti e grazie per il sostegno, GIULIO SAIANI.

    Giulio Saiani

    misterblack
    Partecipante

    Ciao Giulio.
    Che si dice del Processo? dovevano farlo a maggio e poi a ottobre se non sbaglio. Ottobre è alla fine, la solita lentezza capoverdiana, ma daltra parte, come anche te hai sostenuto, siamo un popolo che possiamo dare pochi (buoni) esempi.

    synthiax
    Partecipante

    Ho fatto un giretto su vari website Caboverdiani e, del processo, nessuna traccia.
    Ovvio che posso non aver cercato bene, ma ho il vago sospetto che le prime a voler menare il torrone alle lunghe siano proprio le autorità CVerdiane, magari “distratte” da finanziamenti EU, tassi di crescita, investimenti che portano lavoro, ricchezza e ahimè bustarelle.
    Se poi imitano i tempi della giustizia nostrana…beh siamo a posto…

    Aggiungiamo che non bisogna certo “disturbare ed allarmare” macarene e macareni di tutto il mondo, che a Sal e dintorni vanno per poggiare le chiappe chiare; beh non mi stupisco affatto dell’andazzo che sta prendendo la cosa.

    L’importante che l’attuale Ministro Cverdiano della Giustizia non imiti il nostro Mastellone e non trasferisca i sonnacchiosi giudici incaricati di imbastire il sacrosanto processo.

    Ancora più importante sarebbe poter continuare a tener viva l’attenzione su questo orribile caso.
    E’ vero che qui sopra siamo 4 gatti/e 😉 ma, almeno nel nostro piccolo:

    NON DIMENTICHIAMO E, SOPRATTUTTO, TENIAMO SVEGLI CHI VORREBBE “DORMIRE”

    Tutti possiamo fare la nostra piccola parte: parlandone.
    Un esempio banale: basterebbe richiedere ai vari villaggi turistici di creare una bacheca dove poter leggere gli ultimi articoli di cronaca ed eventuali sviluppi.
    Magari qualche turista più attento ne parla con qualcun altro….e si mantien viva l’attenzione.

    fisher
    Partecipante

    parole sante ma a sal se domandi fanno tutti gli indifferenti la cosa mi inquieta persino gli amici più cari cercano di sgamare la questione.

    fisher

    auger shark
    Partecipante

    SONO PIENAMENTE DACCORDO CON FISHER!

    misterblack
    Partecipante

    mandiamo mail a i nostri contatti, anche, anzi sopratutto al di fuori delle persone del forum, co n il link a questa discussione… e alle precedenti. Scriviamo il link di questa discussione sul messaggio di presentazione di MSN se lo abbiamo e se viaggiamo in Second Life proviamo a parlarne….

    rossella71
    Partecipante

    Buongiorno a tutti.
    Sono una giornalista di Mediaset e sto preparando un servizio per la trasmissione Tempi moderni, che andrà in onda sabato prossimo su Rete4 in seconda serata (da realizzare nei primi giorni di settimana prossima) sull’omicidio di Capo Verde di Dalia Saiani e Giorgia Busato. Avrei bisogno di mettermi in contatto col padre di Dalia o con qualcuno che la conosca bene e che conosca bene le indagini e l’andamento del procedimento penale. Dovrei anche realizzare un’intervista. Potete aiutarmi? la mia mail è rossella.russo@mediaset.it, lasciate lì numeri di tel, email e contatti, più in fretta possibile. Grazie
    Rossella

    rossella71
    Partecipante

    l’email è

    rossella.russo@mediaset.it

    rossella.russoCHIOCCIOLAmediasetPUNTO it

    non so perché ma alcuni simboli non vengono e ho scritto per esteso

    synthiax
    Partecipante

    Buonasera Rossella….

    Sto contattando il papà di Dalia, per avvertirlo di quanto hai scritto sul forum.

    Per ovvie ragioni di privacy e per la delicatezza dell’argomento, credo che questo sia il modo migliore di procedere.

    Qualora ritenga opportuno contattarti, lo farà personalmente.

    Salutoni,
    synthiax

    rossella71
    Partecipante

    Grazie mille. Sono già riuscita a contattarlo tramite il suo avvocato e lo incontrerò martedì pomeriggio. Il servizio andrà in onda sabato 8 dicembre su Rete4 in seconda serata all’interno della trasmissione Tempi moderni.

    A presto
    Rossella Russo

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 109 totali)

Il forum ‘Capo Verde forum generale’ è chiuso a nuove discussioni e risposte.