Maio

Questo argomento contiene 72 risposte, ha 0 partecipanti, ed è stato aggiornato da  raffaella 19 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 46 a 60 (di 73 totali)
  • Posts
    imported_serena
    Partecipante

    Ciao, volevo dire dire di nuovo a Marco e Silvia
    che lo scambio di idee di ieri mi e´piaciuto un sacco
    e che dovrebbero essercene di piu´! Grazie.

    imported_serena
    Partecipante

    …e se poi rispondono solo pochi fa niente!
    l´importante e´che qualcuno interessato ci sia, o no?

    nandinha
    Partecipante

    magari c’è chi (come me) non risponde perchè non ha elementi sufficienti per farlo…..considero inutile scrivere a vanvera!!!
    pietà for me!!
    ciaooo

    Anonimo

    Provo ad aiutarti per quello che posso. Intanto ti dico che le donne capoverdiane sono davvero molto belle e…la cosa stupefacente è che hanno dei fondoschiena fenomenali. Ok detto questo ti dico che io sono partita da sola prenotando solo il volo dall’Italia, sono atterrata a Sal e ho preso un volo per Santiago, da lì Maio, poi di nuovo santiago e poi Sal. Il problema più grande per un viaggio fai da te a Capo Verde consiste secondo me nei voli interni, anche se io non ho avuto particolari problemi, ma magari in agosto potresti averne. I volo sono pochi e gli aerei piccoli, comunque non farti scoraggiare negli uffici della TACV, vai direttamente in aereoporto e fatti inserire nelle liste d’attesa, c’è un sacco di gente che prenota il volo e poi non parte e quasi sempre un buco te lo trovano. Per quanto riguarda gli alloggi, io avevo una guida su Capo verde di Fuori Thema, che non è affidabile come una Lonely Planet o una Routard ma è l’unica che esiste. Comunque le persone sono talmente gentili che non trovi difficoltà nel farti aiutare a trovare un alloggio. Stanze private da affittare io non ne ho trovate, sempre pensioni e ho pagato da un minimo di 1500 ECV ad un massimo di 2300 ECV (a Sal). Gli standard non sono al livello di quelli europei, ma ci si può adattare senza problemi, io avevo portato anche il sacco a pelo che mi è servito quando ho dormito ad Assomada in una pensione davvero “pittoresca” dove le lenzuola non erano proprio pulite. Quando ti dicono che c’è acqua calda non vuol mai dire veramente calda, semplicemente non fredda, per me non c’era molta differenza tra i due rubinetti ma comunque a Cao Verde fa caldo e una doccia tiepida è anche rigenerante, no? Non hai problemi a trovare alloggi, comunque. Per mangiare io ti consiglio di girare, chiedere, sbirciare nei locali dove vedi meno turisti e più gente locale, io anche a Sal sono riuscita a trovare un ristorantino minuscolo dove c’era solo gente del posto e ho mangiato dell’ottima cachupa (che se ci penso mi viene ancora l’acquolina!) pagandola 300 ECV. Le automobili le affitti tranquillamente, motorini non ne ho visti ma a Maio puoi affittare delle biciclette. Non ti aspettare un mare caraibico, perchè non lo è, comunque riesci a trovare anche dei posti dove il mare è un pò più tranquillo, io per esempio a Maio non ho trovato vento e le spiagge erano assolutamente fantastiche con onde divertenti, però stai attento alle correnti. Anche Santiago non era particolarmente ventilata e Tarrafal è una baia con il mare tranquillo. san Vincente non la conosco, mi hanno detto che non ci sono molte spiagge ma è molto movimentata, musicale e divertente e poi hai Santo Antao a due passi (si fa x dire!:)) che pare sia verdissima e con panorami mozzafiato.
    Spero di averti aiutato, ciao!

    Anonimo

    Vuoto a rendere?!
    Ultima considerazione da pochissimi conosciuta.
    Non so chi di voi è stato a visitare l’ oasi di Fontona a sud di Palmeira. Beh, io ci sono stato e devo dire che è davvero un peccato non andarci. Purtroppo però, ero rimasto anche molto colpito da una montagna di bottigliette ammucchiate tra 4 bellissime palme (già poche a Sal), che ovviamente disturbavano tutta l’ oasi!
    Quando mi sono avvicinato sono rimasto molto incuriosito da un fatto… Tutte le bottiglie erano della stessa marca, centinaia, o forse più, abbandonate nell’ oasi.
    Tornato in paese ho provato ad informarmi, e sapete cosa ne è saltato fuori???
    A Capo Verde ci sono principalmente due marche di birra, che sicuramente conoscerete (Coral fatta a Capo Verde, e Sagres importata dal Portogallo).
    La Sagres costa qualcosa come 50 escudos, in meno a bottiglia,
    però non viene ritirato il vuoto! Mentre la Coral, non essendo di importazione, ha il vuoto a rendere.
    Ovviamente la maggior parte dei commercianti comprano quella che costa meno, (come la maggior parte di noi turisti), e quando si trovano i magazzini pieni di bottiglie vuote cosa fanno???
    Non sapendo dove buttarle, probabilmente vanno a farsi una gita a Fontona!!!!
    Questo potrete anche osservarlo facendo attenzione alle bottiglie abbandonate sulle strade del paese…. Il 90% sono della stessa marca!!!
    Non mi resta che tirare una conclusione:
    BOICOTTIAMO LA SAGRES!!!!! Iniziamo anche noi a fare qualcosa per non trovarci più davanti a montagne di bottiglie!!!!
    PS: QUALCUNO DI VOI è AVVOCATO??? MI SA CHE RISCHIO LA DENUNCIA DAL SIG. SAGRES, QUINDI HO BISOGNO DI UN BUON AVVOCATO, CHE COSTI POCO!!! Hehehehe….

    Anonimo

    Non c’entra nulla…ma…Marcos come il subcomandante? 🙂

    Anonimo

    E chi è??
    Sub si, lo sono, ma comandante NO!

    Anonimo

    Scusa, mi riferivo al subcomandante Marcos del Fronte Zapatista di Liberazione Nazionale in Chiapas, ciao buona giornata

    imported_serena
    Partecipante

    bella storiella quella delle bottiglie…ennesima
    riprova di come funzionano le cose…e non solo a Cabo!
    il nome era proprio Fontona!

    Anonimo

    Bravo! Mi piace questo attivismo!

    imported_serena
    Partecipante

    a proposito di questa oasi mi viene in mente una cosa…
    beh ci mettiamo in viaggio la mattina x questa escursione di gruppo (prima e ultima in vita mia), visitiamo le piscine naturali, ancora
    un paio di posti e poi ci mostrano qs. oasi…con noi padre e figlio
    di Roma, uno + coglione dell´altro, la guida distribuisce delle
    lattine e un panino a testa e ci accucciamo all´ombra di una delle
    palme “incriminate”, mangiamo, beviamo, siamo pronti a proseguire,e c´e´gia´naturalmente chi ha abbandonato i suoi resti x terra, allora la guida ci spiega che nonostante la spazzatura che gia´deturpa la
    povera oasi non e´il caso di aggiungerne altra…e i due coglioni
    (xche´non si puo´chiamarli in altro modo) cosa rispondono? “ma si tanto siamo nel terzo mondo!”
    e credete che siano una minoranza?

    Anonimo

    SI! sono ottimista di natura…. sono sicuramente la minoranza!!!
    ciao! A presto, M.

    imported_serena
    Partecipante

    veramente intendevo dire che non sono pochi, non che il 90% dei
    turisti sono animali!
    Ciao!

    nandinha
    Partecipante

    marco di quale specie fai parte?

    soltero
    Partecipante

    Per Silvia e Simi!
    Vi ringrazio per le vostre risposte (anche se non mi avete detto se, a vostro parere, le capoverdiane sono libertine, eh eh eh…).
    Se vi piace il turimo “fai da te” posso darvi una serie di dritte su Cuba, che ho visitato in lungo e in largo.

    Soltero

Stai vedendo 15 articoli - dal 46 a 60 (di 73 totali)

Il forum ‘Racconti/esperienze/storie’ è chiuso a nuove discussioni e risposte.