Le mie impressioni su Boavista

Home Forum Racconti/esperienze/storie Le mie impressioni su Boavista

Questo argomento contiene 19 risposte, ha 0 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sabina 10 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 16 a 20 (di 20 totali)
  • Posts
    katin
    Partecipante

    ciao a tutti,
    sono tornata ieri dalla mia fantastica isola…e ci tornerò tra quelche settimana perchè finalmente MI TRASFERISCO!!!
    Trovato casa e lavoro a Sal Rei.
    Io sono concorde su alcuni aspetti segnalati da sabina.
    Io prima sono stata una cliente del Marine Club e poi giustamente in altre occasioni mi sono poi arrangiata in Paese, ma è una prassi quasi comune a tutti.
    Il Marine club, sfortunatamente è qualitativamente parlando degenerato in un anno che lo frequento.
    Sto parlando dei servizi offerti, e credo che anche il rapporto qualità/prezzo sia poco conveniente.
    Adesso non voglio buttare … su questo villaggio, credo che abbia solo conosciuto un momento negativo ma che ha tutte le carte in regola per tornare ad essere nuovamente un punto di riferimento.
    Lavorando in paese mi è successo di incontrare clienti che si lamentavano del marine, ma anche altre che si sono travate bene.
    Il problema fondamentale di questa destinazione è che costa troppo rispetto a quello che offre, ma con la costruzione di nuove strutture forse si abbasseranno i costi.
    In città ci sono delle buone strutture come le posade, che hanno dei prezzi accessibili e sono anche molto carine.
    Per lo smaltimento dei rifiuti, anche io me ne rammarico, soprattutto quanto accompagnavo i clienti in escursione e ci fermavamo all’oasi di rabil per le foto…insomma non era proprio una gran bella foto!!!

    Adesso ha piovuto per giorni, quindi l’isola si è trasformata radicalemnte e si è riampita di verde, è uno spettacolo da non perdere. io l’ho sempre vista priva di vegetazione, ma adesso i suoi contrasti ti tolgono il fiato!

    Se Sabina me lo concede, avrei da farti un appunto. Prima di diventare guida dell’isola lavoravo per un operatore che organizzava prorpio viaggi anche in Kenya, il tuo è un paragone che potevi risparmiare perchè sono destinazioni non paragonabili per servizi, natura e paesaggi. Avrei “acettato” un confronto tra isole…

    Se qualcuno di voi torna a boa, spero di incontrarlo per una bella chiaccherata.

    ciao a tutti

    bruxa
    Partecipante

    Ciao a tutti,
    credo che Boavista abbia diversi problemi da risolvere, unitamente a quello dei rifiuti.
    Mi risulta che le autorità locali stiano varando un piano di sviluppo dell’isola a lungo termine, per far sì che non ci siano operazioni isolate e soprattutto per far sì che non si ripetano errori fatti in passato.
    Vedi l’imbruttimento della baia di Chaves, sono state fatte costruzioni che assomigliano più a dei container che non a case.
    Purtroppo Boavista ha sempre avuto al governo locale il partito dell’opposizione rispetto a quello centrale e quindi è sempre stato più difficile ottenere stanziamenti per infrastrutture relative a luce, acqua, rifiuti, sanità.
    A marzo del prossimo anno ci saranno nuovamente le elezioni. Speriamo che stavolta i potenti nazionali e locali facciano parte della stessa corrente politica.
    Per quanto riguarda il discorso investimenti esteri, è vero che quando si costruisce un villaggio turistico si cerca di far spendere all’interno tutti i soldi del turista (v. escursioni, gadget, ecc. ecc.) ed è proprio per questo che i capoverdiani sono un po’ seccati da questo.
    Nell’ultimo hanno però ho visto aprire un’aparthotel molto carino di fianco all’hotel Estoril, mi risulta che delle persone abbiano costruito dei mini appartamenti non distanti dal marine club, so che la stessa società che ha costruito l’aparthotel di cui parlavo prima, ne sta costruendo un altro proprio di fianco al primo, ecc. ecc. ecc.
    La Camera Municipale di Boavista sta promuovendo questo tipo di investimenti proprio perchè permette al turista di essere libero di girare per i ristorantini locali senza essere sequestrato in un “buffet internazionale” o di girare con accompagnatori capoverdiani e non in una “gita di classe” con altre 30 persone.
    Infine, il Marine Club.
    Credo che i suoi costi siano davvero sproporzionati rispetto alla qualità dei servizi offerti.
    L’hotel è carino ma l’animazione non merita quanto quella di Ventaglio, Alpitour, Grandi Viaggi ecc. ecc. e credo che con 1.200 euro si possa fare una settimana in uno dei loro villaggi da mille e una notte.
    Gli extra in quanto tali è vero costano ma 2 euro per un caffè o 2.5 euro per una bottiglia d’acqua 2.50 direi che è davvero eccessivo….. L’acqua non è mai un EXTRA!!!
    Personalmente non amo i villaggi ma se devo scegliere allora spendo i miei soldi in uno dove non mi danno tutte le sere lo stesso menù.
    Il problema secondo me è che il tour operator in passato aveva monopolizzato hotel e aerei e quindi poteva fare i prezzi che voleva, indipendentemente dai 70 (e non 100) euro del volo interno!
    Quattro anni fa sono stato per la prima volta al Marine e avevo già speso 2.100.000
    Ogni commento è superfluo!
    E comunque, sono arrivato a Boavista sabato e mi sento a casa…..
    Penso che prima o poi dovrò decidermi anch’io a fermarmi qui.

    nandinha
    Partecipante

    K A T I N….finalmente ce l’hai fatta !!
    Tanti auguroni!

    duartejp
    Partecipante
    Quote:
    Alla fine a Boavista ci sono stata, una settimana, al Marine Club. Sono tornata da un mese e ho aspettato di proposito prima di scrivere, per essere più obiettiva.
    Ora ne vorrei parlare. E non sono tutti commenti positivi, i miei.
    Prima cosa negativa: i prezzi del Marine Club…. non andateci, scegliete un B&B, tanto là si mangia divinamente (soprattutto pesce) e a poco prezzo. Già conoscevo il prezzo preventivato del Marine, ma quello che mi ha sorpreso sono i prezzi degli extra! 5 Euro per un panino al tonno mi pare una follia, per non parlare di tutto quello che non rientrava nella mezza pensione, dall’acqua agli alcoolici (anche locali), dal panino alla collanina di conchigliette… vergogna! Si vede che il Marine è l’unico con formula villaggio dell’isola… e se ne approfitta alla grande! Il Marine Club NON VALE quello che costa.
    Capitolo rifiuti: ce ne sono dappertutto ed è un peccato che l’isola non abbia ancora un sistema di smaltimento. Certo, non è ancora molto turistica ma…. che succederà quando lo diventerà? Stanno già costruendo due nuovi villaggi (di cui uno del Ventaglio) e a breve amplieranno il piccolo aeroporto… che succederà con i rifiuti?
    Capitolo “secco”: d’accord
    v
    Partecipante

    Non si va al marine club per mangiare il panino al tonno ,e, in quanto ai rifiuti mi sembra che in Italia si sta peggio. Ripeto per l’ennesima volta: state in italia che il panino al tonno ve lo regalano e le bibite e i liquori scendono dal rubinetto. Il turismo come quello desiderato da Duartejp è un turismo da Sharm o Ibiza dove tutto è compreso, anche la noia. A Boa siamo contenti di vivere così!!!! Ciao belin.

Stai vedendo 5 articoli - dal 16 a 20 (di 20 totali)

Il forum ‘Racconti/esperienze/storie’ è chiuso a nuove discussioni e risposte.